Incredibile!

Dal numero di Panorama di questa settimana: “Nel nuovo sito di comunicazione di Palazzo Chigi compare un decalogo stilistico e grammaticale a uso dei ministeri. Dove spiccano due raccomandazioni, adatte a una scuola media: “Il soggetto dei verbi va sempre espresso, anche a costo di essere ripetitivi”; “Il soggetto è sempre quello che compie l’azione””   Ma si possono scrivere … Continua a leggere

Il Romanzo di Excalibur

Finito di leggere (o meglio dire divorare) ieri sera l’ultimo capitolo del Romanzo di Excalibur di Bernard Cornwell. L’opera si compone di 5 voluni: – Il re d’inverno; – Il cuore di Derfel; – La torre in fiamme; – Il tradimento; – La spada perduta.   In questa serie Cornwell racconta la leggenda di Artù e dei Cavalieri della Tavola … Continua a leggere

Buon anno!!

Buon 2008 a tutti!!!!   Dopo una lunga assenza dovuta ad un paio di viaggi rieccomi qui! Viaggio numero 1: 5 giorni meravigliosi a Parigi. E’ una città splendida; si sale sulla metro, si sceglie una fermata a caso, si sale in superficie e ci sarà sicuramente qualcosa che lascerà a bocca aperta. Purtroppo 5 giorni sono pochi per vedere … Continua a leggere

Solita politica…

Ci prendono in giro…è sicuro, non ci sono altre spiegazioni… I nostri cari politici avevano sbandierato ai 4 venti il fatto che con la nuova finanziaria ci sarebbe stato un taglio sugli stipendi d’oro ai dirigenti dell’amministrazione pubblica e il divieto di accumulare cariche, e questo articolo era passato al Senato con tanto di squilli di trombe per far capire … Continua a leggere

Ciclo di Excalibur: Il cavaliere d’inverno

Ormai scrivo solo per dare opinioni sui libri che leggo…  Dopo la brutta esperienza con Kerouac (misfunny5 tu hai mollato la lettura delle ultime 50 pagine, per me è stato uno sforzo immane arrivare alla fine, potessi tornare indietro abbandonerei anche io, non ti sei persa nulla!)ho deciso si iniziare il “Ciclo di Excalibur” di Bernard Cornwell e che dire: … Continua a leggere

A corrente alternata

Ultimamente è più il tempo in cui non ci sono che quello in cui sono presente… già 20 giorni che non scrivevo, pensavo fosse passato meno tempo!!   Nulla di particolare da dire se non: – Finito di leggere “Sulla strada” di Kerouac: non mi è piace molto, anzi non mi è proprio piaciuto. Forse non sarà il genere di … Continua a leggere

[Scheda finale] Mondo senza fine

Finito di leggere “mondo senza fine” di Ken Follet. Dopo aver adorato “I pilastri della terra” non potevo perdere la nuova opera di Ken Follet. Il libro mi ha preso fin dalle prime pagine, la trama era coinvolgente, i personaggi ben caratterizzati e l’ambientazione storica meravigliosa come nel capitolo precedente. Però ci sono stati dei difetti che non me lo … Continua a leggere

Basta crederci…

Entra in un supermarket di Pittsburgh, in Pennsylvania, e dopo aver preso qualche prodotto dagli scaffali tenta di pagarli con una banconota falsa. Non è certo questo un caso unico al mondo. I negozianti sono spesso vittime dei falsari ma, in questo specifico episodio, l’imbroglio è stato scoperto istantaneamente. E si perché il delinquente pretendeva di convincere il commesso che … Continua a leggere

Ci vuole coraggio…

  “LE TASSE? BELLISSIME!” “Innanzitutto dovremmo avere il coraggio di dire che le tasse sono una cosa bellissima”, ha detto Padoa-Schioppa, aggiungendo che le tasse sono “un modo civilissimo di contribuire insieme al pagamento di beni indispensabili come la sicurezza, come la sfera dell’ambiente, l’insegnamento, la salute, le stesse pensioni, in parte.   Avevo già il dubbio di essere preso … Continua a leggere